La TUA ENERGIA e il troppo TEMPO davanti agli SCHERMI

Postura, occhi e energia.

Dopo aver letto questo articolo prova a spegnere cellulare, computer, tablet solo per un po’. Ne sentirai beneficio agli occhi e alla postura del corpo. Anche il tuo corpo energetico starà meglio, in particolare se riesci a fare qualche movimento e qualche esercizio di respirazione.
Iniziamo subito con il dire che se passiamo troppe ore seduti davanti al computer, tablet o cellulare, la nostre spalle si chiudono e si piegano in avanti, il braccio e la spalla del mouse vengono sottoposti a sforzo e la spalla del mouse risulta più avanzata rispetto all’altra. Dunque un primo danno fisico e visibile è alla colonna vertebrale. Inoltre la nostra energia vitale si muove all’interno della nostra colonna, ma cosa succede se questa è incurvata e non flessibile? E’ come se in autostrada ci fossero dei lavori in corso e la strada si restringesse da 2 a 1 corsia. Le auto continuano a procedere lo stesso, ma tutti vanno più lenti. Allo stesso modo l’energia vitale fluisce più lentamente se la nostra schiena è incurvata e in torsione.

Un altro disturbo di cui ci possiamo rendere conto è l’affaticamento degli occhi, che può portare anche a vedere meno bene da lontano. Anche il nostro “terzo occhio” ne risulta danneggiato, o meglio il chakra così chiamato.

Il sesto chakra, associato alla luce e al colore indaco, è quello che viene maggiormente colpito dalle troppe ore davanti agli schermi. Infatti, essendo posizionato all’altezza della fronte fra le sopracciglia, viene innondato costantemente dalla luce blu degli schermi e viene sovracaricato.

Questo chakra è una parte importante del nostro sistema energetico, perché è responsabile di molte delle funzioni cerebrali, fra cui intuizione e processo decisionale, memoria e sogni, veglia e sonno.

Quindi le troppe ore passate davanti agli schermi fanno si che il chakra più importante per l’energia vitale sia in DISEQUILIBRIO e che l’ENERGIA FLUISCA più LENTAMENTE.

Luce blu degli schermi


Hai già sentito parlare della luce blu emessa dagli schermi? La luce blu, a parità di intensità, ha una frequenza più elevata e dobbiamo assorbirla in dosi regolari.

Ogni giorno immagazziniamo luce blu emessa dal sole, ma cosa succede se ci esponiamo troppo a questa frequenza di luce? La luce blu assimilata rischia di rimanere “bloccata” nel nostro corpo danneggiandolo. I disturbi più comuni sono problemi del sonno e emotivi, effetti negativi sulla memoria, sulla concentrazione e più in generale al cervello.

Cerchiamo di capire perché: la luce blu sopprime la produzione di melatonina, che ci permette di addormentarci. Se non si dorme abbastanza, si abbassano le difese immunitarie, si è più irritabili, si fa più fatica a gestire le emozioni e quindi anche le relazioni sociali sono più impegnative e aumenta la nostra ansia.

Dunque cerchiamo, se possibile, di limitare il tempo passato davanti agli schermi e adottiamo alcune precauzioni per ridurre i danni al nostro corpo e alla mente.

Qualche rimedio

E ora qualche rimedio o soluzione per bilanciare quello che abbiamo detto fino ad ora. Vivendo in un mondo sempre più tecnologico, può sembrare molto difficile evitare i rischi che derivano dall’uso eccessivo degli schermi e della luce blu. Possiamo, comunque, sforzarci e limitare un po’ il tempo passato sui social o fare qualche partita in meno sul cellulare. Insegniamo anche ai nostri ragazzi ad usare un dizionario invece di cercare tutto sul web, questo avrebbe anche altri risvolti positivi per lo sviluppo di alcune capacità psico-motorie.
Un altro piccolo accorgimento è programmare delle pause: ogni 20 minuti passati davanti allo schermo programmiamo almeno 20 secondi in cui non guardiamo lo schermo ma guardiamo lontano. Così facendo otterremo due benefici: il primo distogliere lo sguardo dalla luce blu e, guardano lontano, facciamo anche lavorare i muscoli dell’occhio per la visione da lontano e quindi contro la miopia.

Per contrastare le luci blu, possiamo diffondere nell’ambiente della luce arancione-rosso. Il colore rosso infatti ha una frequenza bassa che contrasta quindi la frequenza alta del blu; la luce rossa controbilanciando il blu, permette al sistema energetico di essere in maggiore equilibrio.

Come ti può aiutare il Reiki

Se senti gli effetti negativi che abbiamo descritto sopra, la pratica del Reiki ti può essere di aiuto per ridare EQUILIBRIO al tuo sistema energetico e dare SOLLIEVO agli occhi e alla schiena.
Per coloro che non praticano Reiki in prima persona, suggeriamo di iniziare con una semplice prova di canalizzazione dell’energia.
Un grande vantaggio del Reiki è la possibilità di aiutare le persone anche a distanza.
Se vuoi saperne di più, CONTATTACI e saremo felici di darti tutte le informazioni.

Annunci

Se sei arrivato fin qui, è ora di prendere una pausa di almeno 30 secondi.
Buon relax e a presto.

Un’ultima cosa: se preferisci essere contattato dal nostro esperto, inserisci il tuo nome e email o telefono. Se hai un giorno preferito puoi indicarcelo.


2 pensieri riguardo “La TUA ENERGIA e il troppo TEMPO davanti agli SCHERMI

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: