Riflessologia e benefici

Si sente spesso parlare di riflessologia plantare, forse perché è la più conosciuta ma possiamo parlare anche di riflessologia per le mani e per il volto. Partiamo dall’inizio, che ne dite?

Il nostro corpo ci parla, ascoltiamolo… ahimè spesso non solo non siamo capaci di ascoltarlo, ma anche quando percepiamo qualcosa lo ignoriamo.

Ogni giorno il nostro modo di vivere, se troppo frenetico, genera in noi delle tensioni a volte eccessive. Lo stress, la sedentarietà, le preoccupazioni della vita quotidiana sono al nostro fianco.

E’ proprio qui che può intervenire la riflessologia in modo semplice ed efficace, avendo immediati benefici e iniziando a dare risposte alle richieste del nostro corpo. La riflessologia ha una storia alle sue spalle tanto antica come quella della agopuntura o digito-pressione, 6000 anni.
Sebbene sia così antica e faccia parte della medicina tradizionale cinese (MTC), la riflessologia arriva in Europa solo verso il XVI secolo.

Ogni tensione muscolare racconta la sua storia e il significato della sua nascita.

Wilhelm Reich

RIFLESSOLOGIA: tecnica di massaggio terapeutico, energetico, semplice e naturale che porta diversi benefici. E’ una terapia olistica basata sul principio che “tutto è legato e che ogni parte del corpo è “riflessa” in altri punti del corpo stesso.
L’idea di base è che il corpo ci manda un messaggio che se viene letto correttamente permette all’operatore di curare la causa del problema e non l’effetto visibile.

Se l’operatore tocca nelle zone di “riflesso” si può accorgere che ci sono tensioni fisiche o psichiche, energetiche o funzionali; lo specialista a questo punto interviene al fine di ristabilire una circolazione armoniosa dell’energia che influisce sull’organo corrispondente, ridona vitalità e soprattutto può stimolare il potere dell’auto-guarigione del corpo.
Scientificamente la pressione esercitata invia dei segnali al cervello, ridando equilibrio al sistema nervoso o “liberando” nel corpo sostanze come le endorfine che portano poi un beneficio rispetto a dolore e stress.

Oltre al trattamento dell’operatore, possiamo fare anche dei piccoli auto trattamenti se abbiamo “urgenza” di intervenire.

Per esempio in presenza di tensione muscolare al collo è molto utile stimolare la zona segnata con i tre pallini rossi nella foto sopra: massaggiate con le dita. Questa stimolazione avrà un’azione di mobilizzazione dell’energia vitale e del sangue nell’area del collo: dovreste sentire un po’ meno tensione e forse anche il dolore sarà meno forte.

Poichè le cosa da condividere sul tema sono tantissime e molto interessanti, penso che sarebbe carino fare dei piccoli articoli che spieghino un po’ meglio e nel dettaglio. Cosa ne dite?

Sophie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: